visitare saint paul de vence copertina
Francia

Visitare Saint-Paul de Vence

Vicoli di pietra, edere e bouganvillee rampicanti, botteghe artigiane, ma soprattutto gallerie d’arte: ecco i miei consigli per visitare Saint-Paul de Vence.

Dove si trova Saint-Paul de Vence

Il borgo di Saint-Paul de Vence sorge arroccato su una collina nell’entroterra della Riviera francese ed è una tappa imperdibile per chi si trova in Costa Azzurra. Il villaggio infatti si trova a metà strada tra Nizza e Antibes. Data la vicinanza all’Italia, potrebbe essere un’idea trascorrere una giornata fuori porta in questa zona che pullula di piccoli borghi tipici.

panorama del borgo di saint paul de vence

Dove parcheggiare a Saint-Paul de Vence

Il borgo di Saint-Paul de Vence negli ultimi anni è diventato un luogo molto frequentato dai turisti. Fortunatamente a disposizione dei visitatori c’è il comodissimo parcheggio sotterraneo posto all’imbocco del villaggio. Il parcheggio è a pagamento e per una sosta di circa 3 ore il costo sarà di quasi 10€. Nella mappa di seguito trovate la posizione esatta e i punti di interesse presenti nel borgo.

Visitare Saint-Paul de Vence: cosa vedere

Lasciata quindi l’auto al parcheggio, poche decine di metri vi separano dalla Place de Gaulle. Questa piazza è anche conosciuta come ‘La piazza del gioco delle bocce‘ dato che è utilizzata come vero e proprio campo di gioco per la pétanque. La pétanque è una specialità dello sport delle bocce, nata in Provenza. Quello che la differenzia dalla specialità classica è il fatto di dover lanciare la boccia da fermi: quindi non si può prendere la rincorsa!

saint paul de vence place du jeu de boules

Superata la piazza in sterrato, dirigetevi verso l’ingresso del borgo, al quale si accede attraversando la Porte de Vence. Da qui si apriranno i sentieri in pietra e noterete i negozietti e i caffè ai lati del vicolo.

visitare saint paul de vence porte de vence

Visitare Saint-Paul de Vence: le gallerie d’arte

A Saint-Paul de Vence troverete decine di gallerie d’arte. L’energia di questo luogo da anni ispira legioni di artisti che hanno contribuito ad accrescere la popolarità del borgo, uno su tutti Marc Chagall che qui è anche stato sepolto. Perdetevi tra le botteghe di pittori, scultori e ceramisti… chissà, forse potrete finalmente trovare quell’originale pezzo d’arte che starebbe a pennello con l’arredamento del vostro salotto!

visitare saint paul de vence strade lastricate

Passeggiare tra le mura di Saint-Paul de Vence

Saint-Paul de Vence fu una importante roccaforte, per questo è circondata da mura. Questa sua caratteristica le ha permesso di conservare la struttura medievale ed alcuni edifici originali risalenti al XVI secolo. Rue Grande è un pullulare di atelier e botteghe, scorci incantevoli tra abitazioni di pietra e strade lastricate. Di tanto in tanto si aprono stupende piazzette e fontane gorgheggianti.

Proseguite su Rue Grande e perdetevi tra i vicoli, un saliscendi che ad ogni angolo nasconde scorci di grande impatto. In fondo al sentiero principale troverete un’altra porta in pietra, la Porte de Nice, oltrepassandola vi troverete all’ingresso del cimitero dove potrete visitare la tomba di Marc Chagall.

Il bello di Saint-Paul de Vence è proprio la sua atmosfera. Non vi stancherete mai di percorrere le sue stradine caratteristiche e di scoprire deliziose botteghe artigiane, ma vi basterà comunque una mezza giornata per visitare il borgo in lungo e in largo.

Fate una pausa gustandovi un buon gelato alla lavanda da Dolce Italia, riprendete la vostra passeggiata per poi ritornare sulla piazza della pétanque e terminare la giornata al ristorante La Colombe d’Or. In questo luogo sono passati personaggi del calibro di Picasso, Prévert, Matisse e Van Gogh, del quale si narra che proprio qui, durante il periodo in cui si stabilì in Provenza, barattasse alcune delle sue tele per un pasto caldo.

saint paul de vence gelato alla lavanda

Se state facendo un tour del sud della Francia, potreste continuare il vostro viaggio seguendo l’itinerario nella Provenza di Van Gogh.

Agli appassionati dell’industria del profumo consiglio una tappa nella Capitale del Profumo, con i miei consigli su cosa fare a Grasse.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *